La Fondazione Pisa » Progetti finanziati

Progetti finanziati

Volontariato, filantropia e beneficenza

Seleziona un anno:

Volontariato, filantropia e beneficenza - Progetti finanziati nell'anno 2012


Progetto 'Dopo di Noi a Pisa'

  • Beneficiario: Fondazione Dopo di Noi a Pisa ONLUS
  • Importo: € 2.330.000,00

Il progetto, avviato nel 2010, prevede la realizzazione, a cura del neo costituito ente a carattere strumentale Fondazione Dopo di Noi a Pisa – ONLUS, di un centro socio assistenziale capace di ospitare, in regime diurno e residenziale, circa 100 assistiti. Il centro sorgerà nella prima periferia della città, in località San Cataldo, su un lotto di terreno di circa 3 ettari già acquisito e si svilupperà su circa 5.000 mq di superficie coperta con specifici servizi pertinenziali. Nel corso del 2012 è stata sviluppata la progettazione della struttura e sono in procinto di essere avviate le procedure amministrative presso le Autorità competenti per ottenere le necessarie autorizzazioni. 

L'Isola dei Girasoli ONLUS

  • Beneficiario: Associazione Isola dei Girasoli ONLUS
  • Importo: € 34.323,00

Contributo finalizzato a sostenere le attività de L'Isola dei Girasoli, struttura di circa. mq. 1.300 composta di 12 unità immobiliari e numerosi vani per servizi comuni complementari, sita in Pisa e destinata all’accoglienza di bambini affetti da patologie oncologiche, durante la degenza extraospedaliera, e dei loro familiari.

Musica Dentro

  • Beneficiario: Associazione Culturale il Mosaico
  • Importo: € 5.000,00

Il progetto è finalizzato all’educazione musicale e alla preparazione vocale di detenuti della Casa Circondariale di Pisa, con l’obiettivo finale di costituire un coro a voci miste in grado di svolgere piccola attività concertistica dentro il carcere ed eventualmente fuori.

Una Stoccata oltre il Buio

  • Beneficiario: G.S. Unione Italiani Ciechi
  • Importo: € 11.000.00

Avviamento di soggetti non vedenti alla pratica della scherma in veste di atleti. Gli ipovedenti coinvolti hanno seguito allenamenti diretti da istruttori professionisti presso ambienti attrezzati a tale scopo.

Il Club dei Ragazzi

  • Beneficiario: Associazione Italiana Persone Down di Pisa
  • Importo: € 18.645,00

Corso di 'educazione all'autonomia' per adolescenti con Sindrome di Down. L’obiettivo del progetto è stato quello di offrire ad adolescenti e giovani con Sindrome di Down la possibilità di acquisire nuove competenze per l'inserimento sociale fuori dalle mura domestiche, attraverso un itinerario di apprendimento teorico-pratico.

La stanza delle nuvole

  • Beneficiario: Centro Italiano Femminile di Pisa
  • Importo: € 12.000,00

Il progetto ha permesso la realizzazione all'interno del carcere di Don Bosco a Pisa di uno spazio integrato socio-educativo di accoglienza per quei bambini che si preparano al colloquio col genitore detenuto.

Paaspartout

  • Beneficiario: Comune di Pisa
  • Importo: 17.373,00

Il progetto ha consolidato ed ampliato l'attività svolta all'interno del dormitorio per senza fissa dimora sito in via Conte Fazio, a Pisa, potenziando le dotazioni e le infrastrutture tecnologiche e permettendo così l'incremento degli utenti.

Charlie Telefono Amico

  • Beneficiario: Fondazione Charlie
  • Importo: € 15.000,00

‘Charlie Telefono Amico’ da oltre 20 anni svolge un importante servizio nazionale di ascolto telefonico rivolto a tutta la popolazione, anche se concentrato principalmente sulle delicate problematiche legate al disagio giovanile.

Socrate

  • Beneficiario: Comune di Pisa
  • Importo: € 55.000,00

Il progetto ha rappresentato una risposta alle problematiche legate ai Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)originale ed innovativa, attraverso la valorizzazione del potenziale di apprendimento dei ragazzi affetti da disturbi specifici e non specifici di apprendimento e/o alcuni tipi di handicap.

Più che l'Alba

  • Beneficiario: Associazione L'Alba
  • Importo: € 200.000,00

Ristrutturazione ed arredo di un immobile sito a Pisa in via del Cuore di proprietà dell’Associazione L’Alba al fine di implementare le attività di ristorazione, avviare un servizio catering ed incrementare gli inserimenti socio-terapeutici (di concerto con i Servizi Sociali dell'Azienda USL 5 di Pisa) di soggetti affetti da disabilità psichica.